sabato 3 settembre 2011

CHI E' OTTO DIX ?

Conoscete il suo vaso segreto?
Ovviamente NO,
altrimenti non sarebbe stato un segreto.


Ma c'é la firma ?



Non sembra la sua ... 
ma siamo sicuri?

Scritta autografa di Otto Dix
tratta dal suo dipinto
"I genitori"

Si tratta di un vaso di pesante ceramica nera, con uno smalto color verde scuro sovra inciso da delle immagini che se ricomposte in ordine rivelano un altro segreto !


  Per scoprire il primo segreto
  occorre capovolgere il vaso !

  * in alto c'é un volto.
  * in centro c'é un corno.
  * in basso c'é una scarpa.

  Cosa vorranno significare?



Il suono di un corno ti annuncia che sarà possibile riconoscere l'identità di una persona disconosciuta attraverso ad una scarpa, come nella favola di Cenerentola?

In lingua francese la parola scarpa si dice "chassoure", parola che é utilizzata nei giochi di parole per nascondere un'altro concetto derivato dalla scomposizione della parola in "chasse sure", che significa "caccia sicura", ovvero una "caccia ad un tesoro" coperto e protetto da un giuramento richiesto da una donna il cui nome é scritto inciso sulla sua fronte...


Ma che cosa ci rivelerà questa donna?


Occorre nuovamente ruotare il vaso:


Appare sulla sinistra un'ascia
mentre sulla destra una cupola di una chiesa…

anzi, di una Basilica:

Il segreto rivela quindi la storia di una "caccia al tesoro" che avrebbe come obiettivo un ricatto alla Chiesa cattolica romana?

Otto Dix, di conseguenza, avrebbe partecipato ad un gioco artistico organizzato da un Tempio non cattolico (forse ebraico) per ottenere un aiuto dalla Chiesa cattolica contro il governo hitleriano dell'epoca?

Se il vaso non fosse di Otto Dix 
ma di un'altro artista,
che importanza avrebbe ?

E' la leggenda che conta!

Chi mai e perché tramandò questo segreto su di un vaso e non su un piatto? Forse, suggerisce Joackinder, perché un altro segreto sarebbe stato occultato sulla vitrea superficie del Calice del Graal…

Joackinder

Umberto Joackim Barbera, autore di sceneggiature ed "head lines" per produzioni cinematografiche, vi augura quindi buona lettura rimandandovi al seguente blog : clicca su...


(°!*)